Il Club degli Autori - Concorsi Letterari - Montedit - Consigli Editoriali - Il Club dei Poeti
Pagine viste dal 1-5-2008: _____
I concorsi del
Club degli autori
I risultati dei
Concorsi del Club
Le Antologie dei
Concorsi del Club
Tutti i bandi per
data di scadenza
Tutti i risultati
Informazioni e
notizie utili
il Club
degli autori
il Club
dei Poeti
Consigli
editoriali
Editrice
Montedit
Club
news
 
 
 

Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2006
XI Edizione

Ultimo aggiornamento: 30 Settembre 2006
Clicca qui per il bando completo del concorso
Andamento del concorso:

Antologia La spedizione dell’antologia è finita il 12-12-2007
Premiazione Si è tenuta a Ferrera Erbognone il 23 giugno 2007.
I premiati sono stati avvisati a mezzo lettera. Tutti i partecipanti hanno ricevuto una copia della rivista Il Club degli autori con i risultati del concorso.

Risultati

La giuria della undicesima edizione del Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti – Città di Ferrera Erbognone 2006, dopo attenta valutazione delle opere pervenute ha decretato di premiare le seguenti poesie:



Vince Targa del Comune di Ferrera Erbognone – Pubblicazione di un libro di 32 pagine di cui gli verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet.


  • 02° classificato con Credevo, Sara Capizzi di Lazzate (MI)

Vince Targa del Comune di Ferrera Erbognone – Pubblicazione di un quaderno di 32 pagine di cui gli verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori.


  • 03° classificato con Rivivono, Maria Rosa Corti di Lenno (CO)

Vince medaglia del Comune di Ferrera Erbognone – Pubblicazione di un quaderno di 16 pagine di cui gli verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori.


Vincono Attestato di merito – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet – 50 copie in omaggio in caso di pubblicazione di un proprio libro con l’editrice Montedit, i seguenti autori:

  • 10° classificato con Il bosco, Ivan Ruccione di Vigevano (PV)


Opere segnalate dalla Giuria con Attestato di merito:


  • “Ad impossibilia”, Lorenzo Rutolo di Ferrara
  • “Cercando l’anima”, Antonio Zannino di Riva Ligure (IM)
  • “Come avvolge la notte”, Anna Maria Cardillo di Roma
  • “Diverso”, Deanna Mannaioli di Marciano (PG)
  • “Ed il Tempo…”, Luca Previato di Legnano (MI)
  • “Finirà questo amore”, Cinzio Cacaci di San Benedetto del Tronto (AP)
  • “Lentamente si dirada…”, Carlo Monteleone di Palmi (RC)
  • “Porterò con me”, Vincenzo De Crecchio di Chieti
  • “Una frase non detta”, Fulvia Marconi di Ancona
  • “Utopia”, Amedea Mantovan Regazzo di Vicenza


Opere vincitrici

Vincenzo Bolia

Opera 1^ classificata

Mare tempestoso

Onde violente
s’infrangono
contro la scogliera
e il vento di libeccio
non risparmia
una bandiera dimenticata.
Barche a vela
al largo
sembrano in difficoltà,
più vicini
gabbiani affamati
volano rabbiosi
alla ricerca di qualcosa
da mangiare.
E nel mare tempestoso
della vita
l’Uomo ha fame
di Verità.


Sara Capizzi

Opera 2^ classificata

Credevo

In un antico borgo si accomodano i miei pensieri.
I tuoi, li vedo,
sono rimasti appesi al filo sottile dell’esito di una partita di calcio.

Credevo che gli uomini veri piangessero,
invece… parole di fuoco…
promesse di paglia.

Continuo a cercare,
illusa o disillusa,
attesa o disattesa.

Insomma…
come quando ciò che vorresti è ancora lontano
e non hai più molto tempo.

Esplodo silenziosa…
Lo so,
sono frutti fuori stagione le mie idee.

Ma lo cerco ancora quel campo fiorito,
quel sorriso,
dono naturale che ho imparato dall’onesta terra.

Ormai
cavalchiamo il cavallo magro dell’indifferenza,
dietro ogni bellezza la sua miseria…

Un uomo vero,
piangendo, piangendo, dice.
“ci vuole coraggio”.


Rosa Maria Corti

Opera 3^ classificata

Rivivono

Là nell’aprica e ariosa culla del tempo
assorbono il sole covoni dorati
dimentichi ormai d’essere stati
onde d’erba verde carezzate dal vento.
Ma nella dorata luce dell’estate
sale dalla risaia l’eco d’antiche ballate,
di feste sull’aia, di veglie passate.
Rivivono le voci ormai dimenticate
dei camminati, del “passator cortese”,
rivivono le storie di tutto un paese.
Volti d’ombra, a notte, la luna rischiara,
raccontano che la vita è spesso amara,
che la felicità è una perla rara,
raccontano dei campi la fatica
di chi restava a penare la vita,
mentre la vaporiera portava via
occhi smarriti, lacrime e così sia.
Raccontano di vociar festoso di gioventù,
di danze e canti che salivano fin lassù
a cieli d’argento dov’eran accese solo le stelle
a illuminare sguardi schivi di fanciulle.
Rivivono giochi fatti di niente,
semplici rimedi di povera gente.
Rivivono per noi collere e amori,
rivivono per noi gioie e dolori:
ciò che la vita allora non ha concesso
restituisce oggi all’ombra di un cipresso.
ci vuole coraggio”.


Elena D’Arcangelo

Opera 4^ classificata

Oltre l’amore…

Oltre l’amore…
il silenzio!
Imprigionati dall’orgoglio.
feriti dall’oblio,
i cuori smarriscono
nel nulla
la dolcezza dei ricordi
e il brivido delle emozioni.
Con piccole gocce d’amore
riesci a volare
nel mondo dei sogni,
ti senti viva,
mentre le mani,
strette al petto,
cercano il calore
di un abbraccio
nella speranza
di un’esistenza
ancora utile;
ma, quando i sogni
svaniscono,
oltre l’amore…
nulla rimane se non
il tramonto di una vita
sconfitta dal troppo affetto.


Jolanda Sierra

Opera 5^ classificata

Sierra leone

Sul volto di Miriama Kallom
la morte si chiama “keloid”
le tinte fosche del cancro
hanno scavato pendii
ove assordante
il dolore che spazza la carne
scorre furioso più del vento
N’tago vive nella boscaglia
la vergogna per l’elefantite
che gli deforma gli arti
gli nega il contatto con la gente
E’ l’isolamento il dolore più straziante!
James Bangura
ha per casa una sedia a rotelle di legno
la poliomelite gli ha rubato
le corse nel fango con gli amici
va a scuola e a messa la domenica
guarda gli altri, sogna… crede d’esser felice!
A N’Mah la lebbra ha morso le mani
non può mangiare, vestirsi o cucinare
nessuno la vuole a casa sua
non può entrare nei negozi e negli uffici
al mercato ci va quando non c‘è nessuno
la sua vita è un grido
che in silenzio le muore negli occhi
Alimamy sognava d’essere portiere
nella squadra di calcio
Una mina s‘è portata via la sua gamba destra
Ora sogna ancora d’esser portiere
ma i suoi occhi si stancano
in un sogno che mai verrà.
SIERRA LEONE non è utopia
è devastante, disumana realtà!


Lenio Vallati

Opera 6° classificato

Sogni infranti

Ali di gabbiani
i nostri pensieri
planavano sul mare.

La sera
li accese di desiderio
e la notte li avvolse
nel suo manto di stelle
e li portò lontano.

Sulla sabbia
al mattino
rimasero solo
fremiti di sogni infranti
al mormorio dell’alba.


Ambra Librizzi

Opera 7^ classificata

La tessitrice

Dolore.
Penetra silenzioso nella penombra di una stanza,
il camino acceso di chiaro bagliore,
una sedia a dondolo scricchiola.

Lunghe dita sottili si accendono di luce.
Vene livide sulle mani piangenti
raggomitolano sapienti
fili di malinconia.

Nella stanza solo il veloce sferruzzare
che frantuma come vetro il silenzio.
Altro suono è perito da tempo,
nella mente tante cose da dire.

Sulle spalle gracili capelli argento
imprigionano i bagliori del camino,
incorniciano una figura senza volto
perché è da tutti ormai scordato.

Ma d’improvviso il cigolio di una porta,
il viso si volta, appare un sorriso:
il calore di una esile figura,
sulla sua gamba stanca la manina di un bambino.


Gerardo Melchionda

Opera 8^ classificata

Il ritorno degli emigranti

Vi ho visto partire
con i pantaloncini corti.
Vi ho visto riempire
le valigie di tutto il vostro passato.
Vi ho visto piangere
come un bambino che perde la mamma.
Vi ho visto andare via
spaventati da un’ombra.
Vi ho visto guardare
i comignoli delle case impregnati di dolci nenie.
Vi ho visto scomparire
dietro l’ultima curva alla fine del paese.
Ho creduto di avervi perso!
Ho creduto di essermi dimenticato di voi!
Ho creduto di non sentire più le vostre voci!
Ho creduto di morire solo!
Scusatemi!
Poi, una notte di gennaio, sotto una pioggerellina insistente,
solo, nella piazza del paese, dagli stessi comignoli ristrutturati,
un profumo antico inebriò i miei sensi:
siete tornati tutti
con il nostro dialetto,
con le nostre bestemmie,
con le nostre passioni,
con i nostri difetti,
con le nostre canzoni,
con i nostri giochi.
Questa terra non dimentica i figli!


Adriano Scandalitta

Opera 9^ classificata

Ombre di vita

(A mio Padre)


Non sei vuoto d’aria,
piuma che fluttua leggera
nel vento,
non sei lontano eco
di un sogno

Sei presenza che fa vibrare
il mio cuore
quando il tuo nome affiora
alle labbra,
sei compagno silenzioso
quando passeggio su marciapiedi
di strade deserte

Sei luce interiore
che dissipa le mie incertezze,
sei un Angelo Custode discreto,
un attore che recita la sua parte
sottovoce, con un sussurro d’amore.


Ivan Ruccione

Opera 10^ classificata

Il bosco

Il vento dell’angoscia mi prese per mano,
per condurmi in sentieri di boschi ingialliti,
vidi foglie cadere in un forte abbandono
e i fiori piangevano vagheggi sopiti.

Mi fece specchiare in una pozza infangata
Si aprivan ferite di candidi dolori,
La mia faccia sfuocata pareva assolata,
sgocciolii in superficie echeggiavano sonori.

Una voce innanzi a me iniziò a parlare: – “osservai il cielo in un giorno di bufera,
foste due fulmini dello stesso temporale” -.

Gl’occhi fissi della luna, in quella sera,
Si riempiron di fresca malinconia.
Sottovoce: – “anche per te arriverò la primavera”-.

L'Albo d'Oro:
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2017 XXII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2016 XXI Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2015 XX Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2014 XIX Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2013 XVIII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2012 XVII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2011 XVI Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2010 XV Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2009 XIV Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2008 XIII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2007 XII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2006 XI Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2005 X Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2004 IX Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2003 VIII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2002 VII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2001 VI Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2000 V Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 1999 IV Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 1998 III Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 1997 II Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 1996 I Edizione
 
 
I concorsi del Club . I bandi . I risultati . Per inserire un bando . Home . Archivio . Twitter . Privacy
© Copyright 1992-2017 Associazione Culturale Il Club degli autori - Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153