Il Club degli Autori - Concorsi Letterari - Montedit - Consigli Editoriali - Il Club dei Poeti
Pagine viste dal 1-5-2008: _____
I concorsi del
Club degli autori
I risultati dei
Concorsi del Club
Le Antologie dei
Concorsi del Club
Tutti i bandi per
data di scadenza
Tutti i risultati
Informazioni e
notizie utili
il Club
degli autori
il Club
dei Poeti
Consigli
editoriali
Editrice
Montedit
Club
news
 
 
 

Premio Letterario Giovane Holden
VII edizione

Ultimo aggiornamento: 09 Marzo 2015
Clicca qui per il bando completo del concorso
Risultati

Risultati VII edizionePremio Letterario Giovane Holden


Inedito

Sezione romanzo (In corsivo l’opera selezionata)
Rolando Guerriero – I quaderni nascosti del figlio del repubblichino – Pisa (Pi)
L’Autore ricostruisce con freschezza di immagini, linguaggio essenziale e un’ottima struttura narrativa il periodo storico della seconda guerra mondiale. Facendo un uso calibrato e piacevolissimo di varie tecniche stilistiche dimostra di saper padroneggiare la scrittura. Alla tecnica abbina, inoltre, una interessante ricostruzione del periodo storico, un’analisi assai approfondita dei sentimenti dei personaggi attraverso cui racconta i disagi, le paure, le speranze di un’intera generazione nonché una perfetta sincronia tra fabula e intreccio.
Maria Denis Guidotti – Le avventure di Giangallo – Parma (Pr)
Claudia Farris – Eternia. La citta delle tenebre – Domusnovas (Ca)

Menzione speciale della Giuria:
Luca Falchi – La spada di Milos – Roma (Rm)
Annalisa Pardi – La nave dei folli – Pisa (Pi)

Quarti classificati, a pari merito (in ordine alfabetico):
Sara Allegrini – La ragazza in bottiglia – Perugia (Pg)
Alice Amadei – Io non lo farei – Ravenna (Ra)
Marcello Avanzo – Il gatto d’acciaio – Vicenza (Vi)
Giuseppe Benevento – Il demone dalla maschera d’argento – Roma (Rm)
Giulia Bracco – La luna sopra la sua testa – Salerno (Sa)
Elena Bresciani Baldi – Il fascino dell’incompiuto – Forte dei Marmi (Lu)
Silvio Da Rù – Lectio magistralis. Il caso di Anja Cosmo – Bresso Milano (Mi)
Valeria Esposito – Impressioni fatali – Vico Equense (Na)
Stefano Ferrari – Il fuoco sceglie sempre di vivere – Casatenovo (Lc)
Dino Fiumalbi – La Neve e il Vermentino – Pontedera (Pi)
Emanuele Gagliardi – Un’estate – Roma (Rm)
Andrea Genovesi – L’altra faccia della luna – Calcinaia (Pi)
Monica Giambastiani – L’ultima canzone – Viareggio (Lu)
Francesco Grasso – Il matematico che sfidò Roma – Roma (Rm)
Marta Leporatti – L’erba cresce – Orosei (Nu)
Giuseppe Magnarapa – Photophobia – Roma (Rm)
Chiara Marchesini – Il giorno di ghiaccio – Vicenza (Vi)
Lino e Ettore Mariani – I cascamort – Monza (Mb)
Giorgio Mattiussi – Milano. Cielo rosso fuoco – Leggiuno (Va)
Carmelina Moccia – Donne pericolose – S. Maria C.V. (Ce)
Simone Morgantini – Nel buio oltre la notte – Lucca (Lu)
Francesco Palmisano – I due dii: Dio-padre, Dio-figlio – Torino (To)
Domenico Palumbo – Barba di becco – Anguillara Sabazia (Rm)
Giancarlo Parini – Tutto & il contrario di Tutto – Milano (Mi)
Gisella Pibiri – L’anello al cuore – Iglesias (Ci)
Filippo Ranuzzi – Signorsì, signora – Sassuolo (Mo)
Chiara Silvani – Michele Terrabruciata – Roma (Rm)
Carmina Trillino – Il Mare Bianco – Formia (Lt)
Giovanni Vincenzo – La fabbrica del tempo – Marino (Rm)
Daniele Rutigliano – Roma (Rm) con In Svizzera non c’è il mare viene squalificato a norma dell’articolo 2 del bando di concorso. Il romanzo inedito iscritto al premio letterario nella sezione A in corso di selezione veniva contrattualizzato con regolare editore perdendo cosi la necessaria qualifica di ‘inedito’.


Sezione racconto (In corsivo l’opera selezionata inserita in antologia)
Valeria Ongaro – I prossimi giorni – Mestre – Venezia (Ve)
Per la sapiente maestria con cui l’Autrice costruisce una storia di altri tempi ma specchio intimo del presente. Dopo la rotta di Caporetto, una famiglia, costituita per lo pIù da donne, fugge da Venezia verso l’entroterra romagnolo in cerca di sicurezza e lavoro: grazie all’intraprendenza e alla buona volontà di due ragazze, la miseria e l’incertezza si fanno più sopportabili e il futuro torna a essere una finestra aperta sulla vita e sulla speranza. Il dialetto veneto, trascritto con un’attenzione non comune alla fonetica e alla grafia, impreziosisce i dialoghi e dona verosimiglianza alla narrazione.
Andrea Vanni – E la mente va – Livorno (Li)
Ferruccio Moroni – Valigie – Bologna (Bo)
Davide Pitocco – Eleonora – Montesilvano (Pe)

Premio speciale della Giuria:
Elisa Martelli – Incompiuto – Prato (Po)
Donatella Sarchini – Legàmi – Milano (Mi)
Massimo Giannecchini – Prima del suicidio – Stiava (Lu)

Quarti classificati, a pari merito (in ordine alfabetico):
Arianna Angelico – Un cerchio inscritto in un quadrato – Dorno (Pv)
Davide Bacchi – Settembre a Monte Freddo – Bologna (Bo)
Maria Beatrice Berti – La notte di ogni giorno. Un treno – Cascina (Pi)
Giorgia Bruzzone – Il senso della vita – Genova-Pra’ (Ge)
Toni Ciaramella – Rue Madame – Roma (Rm)
Marco Cornelio – Tutto torna – Pavone Canavese (To)
Elisabetta Croce – Sarebbe più interessante parlare di Angelica – Pontevico (Bs)
Serafina Di Nicola – Stefan – Scorzè (Ve)
Mariella Favaretto – L’attesa – Mestre – Venezia (Ve)
Luigi Ferrando – Che fine ha fatto Bruno Krauser? – Alessandria (Al)
Laura Kaempf – Un piede nella fossa – Cadenazzo (Ti)
Valentina Roberta Lisci – Mind the gap – Bientina (Pi)
Fiorenza Maggi – Io, ancora vedova – La Spezia (Sp)
Verdiana Maggiorelli – Handicap – Vigolzone (Pc)
Marcoenrico Manoni – L’ultimo concerto – Vinci (Fi)
Massimo Martinelli – O.P.G. – Capraia e Limite (Fi)
Gianluca Matarazzo – La bega dei limoni – Trecastagni (Ct)
Franca Monticello – Una brillante carriera – Montecchio Prec. (Vi)
Anna Maria Paolizzi – Casa e bottega – Rimini (Rn)
Giuseppe Perciabosco – Limbo – Roma (Rm)
Emilio Petrucci – La scelta – Mammiano (Pt)
Sara Piazza – Malinteso – Milano (Mi)
Stefano Reggiani – L’equilibrista – Reggio Emilia (Re)
Chiara Silvani – Questo amore non ha nome – Roma (Rm)
Angelo Tecchi – La Sulamita – Pesaro (Pu)
Barbara Tutino Parker – La città dell’oceano – Brooklyn, New York
Vittorio Venturi – La gatta – Imola (Bo)
Nicola Fabio Vitale – Ti vorrei chiedere scusa – Ostuni (Br)


Sezione poesia (In corsivo l’opera selezionata inserita in antologia)
Giancarla Melecci – La figlia che non fu… – Anzola Emilia (Bo)
Per la capacità di descrivere e penetrare a fondo il legame madre-figlia, anche nella difficile e tormentata esperienza della malattia e dell’assenza. Il dubbio di un amore unidirezionale, di un rifiuto senza senso di fronte al dono della vita, si insinua nelle parole della figlia, che concentra in immagini essenziali un dolore troppo pesante per essere taciuto. La lirica, che rasenta la prosa nella sua immediatezza formale e stilistica, esprime la tragicità di questo conflitto in un crescendo costante, sapientemente condensato nella ritmica presenza di un solo termine: forse.
Roberto Benatti – Vomeri d’ombre – Marina di Massa (Ms)
Massimo Giannecchini – Anamaria – Stiava (Lu)

Premio speciale della Giuria:
Eugenio Ciuccetti – Disciplina – Segrate (Mi)

Quarti classificati, a pari merito (in ordine alfabetico):
Enrico Barbieri – L’alba di domani – Curtatone (Mn)
Raffaella Bartali – A te – Lido di Camaiore (Lu)
Gianfranco Bartolomeoli – I miei fiumi – Ivrea (To)
Sabina Biasuzzo – Ogni lacrima ha un senso – Venezia – Mestre (Ve)
Marco Bocci – L’eta della ragione – Torino (To)
Stefano Colli – Non lasciate che uccidano i poeti – Grosseto (Gr)
Daniele D’Ignazi – Le mie radici – Roma (Rm)
Marco Ghilardi – Cesio – Cameri (No)
Donato Ladik – Il sollievo dell’animo – Torino (To)
Gianluca Lattuada – Edipo reo confesso – Baranzate (Mi)
Carlo Lazzarini – L’esordio in mare – Viareggio (Lu)
Francesca Lazzeri – Le grotte – Vinci (Fi)
Luca Maglione – Nebbie – C. Franco (Pi)
Maria Monteleone – La citta senza sole – Sarno (Sa)
Rita Muscardin – Il sorriso di un clown – Savona (Sv)
Stefania Pellegrini – Morire e rinascere con l’onda – Nus (Ao)
Antonella Pericolini – I rami secchi – Roma (Rm)
Emilio Petrucci – I ciliegi – Mammiano (Pt)
Mattia Petterlini – Solitaria ebbrezza – Castel d’Azzano (Vr)
Sabrina Pieroni – Solitudine – Massa (Ms)
Franco Pistono – Corteccia – Vercelli (Vc)
Stefano Reggiani – Guerre di religione – Reggio Emilia (Re)
Omar Nicola Saggio – Inno alla ragione – Torregrotta (Me)
Donatella Sarchini – Fatalità – Milano (Mi)
Aldo Tei – I lineamenti della luna – Latina (Lt)
Ivan Vicenzi – Il bianco ed il nero – Sermide (Mn)


Edito

Sezione poesia
Giancarla Melecci – Attimi in movimento – Anzola Emilia (Bo)
Per la capacità epifanica di cogliere le sensazioni più intime, per la spontanea, quasi sfrontata, freschezza con cui ha affrontato il tema dell’amore senza cadere in immagini banali o scontate. In una cornice di diffidenza e disillusione la Poetessa recupera i propri spazi e si abbandona al potere evocativo della parola.
Versi moderni, un ritmo sommesso, carico di vitalità sottesa.
Barbara Serdakowski – La verticalità di esistere linearmente – Firenze (Fi)
Antonella Pericolini – Luci, Ombre e Sogni – Roma (Rm)

Quarti classificati, a pari merito (in ordine alfabetico):
Carlo Benincasa – Vento e acqua – Roma (Rm)
Guido De Paolis – Noi dentro di noi – S. Vito Romano (Rm)
Andrea Dell’Amico – Risveglio – Massa (Ms)
Daniele D’Ignazi – Onere del Vero – Roma (Rm)
Claudio Fiorentini – Incauta Magia del Mentre – Roma (Rm)
Elisa Moretti – Poesie per un pomeriggio – Caprarola (Vt)
Milena Perico – La spada e il cuore – Brunico (Bz)

Sezione romanzo
Anna Maria Zanchetta – Dalla casa del tempo perduto – Mossano (Vi)
Per la sagace ricostruzione di uno scenario complesso e articolato quale e quello di una casa di riposo, per la capacita di analisi e facilita nella trasposizione letteraria dei rapporti che sottendono a scelte difficili quale e sempre l’allontanamento di un anziano dal proprio nucleo familiare. L’Autrice dimostra padronanza nell’uso delle tecniche narrative e sperimenta con successo la forma epistolare.
Un romanzo piacevole da leggere e su cui riflettere.
Danilo Di Gangi – Viaggio al limitare del tempo – Cuneo (Cn)
Gianluca Antoni – Il peso specifico dell’amore – Roncitelli (An)

Quarti classificati, a pari merito (in ordine alfabetico):
Michelangelo Bartolo – La nostra Africa – Roma (Rm)
Sergio Boffetti – Quando la pioggia corre – Stezzano (Bg)
Sergio Cardinali – Il bambino che seppelliva chitarre – Jesi (An)
Daniela Casini Manciocchi – Il segreto di Botticelli – Arezzo (Ar)
Giada Cassini – L’angelo e la saliera – Sala Bolognese (Bo)
Carla Cucchiarelli – Ho ucciso Bambi – Roma (Rm)
Giovanna Giordano – Dietro il vento – Verona (Vr)
Armido Malvolti – Romanzo di una fisarmonica – Castelnovo Ne’ Monti (Re)
Giancarla Melecci – Cinque anni, una vita – Anzola Emilia (Bo)
Mario Scardicchio – Analena – Erchie (Br)
Alberto Urcia – Oltre il naso rosso – San Severino Marche (Mc)
Fabrizio Voltolini – Il cercatore di armonie – Salò (Bs)


Di seguito, i Vincitori della sezione “Versilia chiama Versilia”

Categoria inedito (senza suddivisione di genere)
Maria Beatrice Berti con l’opera Dall’altra parte – Capezzano Pianore (Lu). Per la grazia con cui l’Autrice descrive la Versilia nei suoi elementi più caratteristici, senza relegarli a piatto sfondo narrativo ma intessendoli intimamente alla vicenda. Il mare, la pineta, il lago, la vitalità esuberante della tarda primavera e l’irruenza dell’estate scandiscono il ritmo di un fugace incontro tra due ragazze: amicizia o amore che sia, è destinato anch’esso a perire nel gorgo del tempo. Resta il ricordo, imprevedibile come un’onda, e il fresco di una piccola chiesa a redimere dalla voglia inappagabile di lei, ardente come la canicola.

Categoria edito (senza suddivisione di genere)
Clara Morelli con la silloge Pensieri di scogliera – Viareggio (Lu)
La Poetessa costruisce i suoi versi come pennellate su una tela grezza, accompagnando i colori con passione e sapiente versatilità stilistica. Significato e significante si fondono in una silloge brillante quanto complessa. Un dolore sotteso e profondo che lacera le parole e ammalia il lettore; un urlo che chiede solo di tramutarsi in preghiera e speranza.

Opere vincitrici

Inedito

Sezione romanzo: Rolando Guerriero – I quaderni nascosti del figlio del repubblichino – Pisa (Pi)

Sezione racconto: Valeria Ongaro – I prossimi giorni – Mestre – Venezia (Ve)

Sezione poesia: Giancarla Melecci – La figlia che non fu… – Anzola Emilia (Bo)

Edito

Sezione poesia: Giancarla Melecci – Attimi in movimento – Anzola Emilia (Bo)

Sezione romanzo: Anna Maria Zanchetta – Dalla casa del tempo perduto – Mossano (Vi)

Di seguito, i Vincitori della sezione “Versilia chiama Versilia”

Categoria inedito: Maria Beatrice Berti con l’opera Dall’altra parte – Capezzano Pianore (Lu)

Categoria edito: Clara Morelli con la silloge Pensieri di scogliera – Viareggio (Lu)

Risultati di tutte le edizioni del concorso:
Premio Letterario Nazionale Giovane Holden XIII Edizione
Premio Letterario Nazionale Giovane Holden XII Edizione
Premio Letterario Nazionale Giovane Holden XI Edizione
Premio Letterario Nazionale Giovane Holden X Edizione
Premio Letterario Nazionale Giovane Holden IX Edizione
Premio Letterario Giovane Holden VIII Edizione
Premio Letterario Giovane Holden VII edizione
Premio Letterario Giovane Holden VI Edizione
Premio Letterario Giovane Holden V Edizione
Premio Letterario Giovane Holden 2010 IV Edizione
Premio Letterario Giovane Holden 2009 III Edizione
Premio Letterario Giovane Holden 2008 II Edizione
Premio Letterario Giovane Holden 2007 I Edizione
 
 
I concorsi del Club . I bandi . I risultati . Per inserire un bando . Home . Archivio . Twitter . Privacy
© Copyright 1992-2019 Associazione Culturale Il Club degli autori - Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153