Il Club degli Autori - Concorsi Letterari - Montedit - Consigli Editoriali - Il Club dei Poeti
Pagine viste dal 1-5-2008: _____
I concorsi del
Club degli autori
I risultati dei
Concorsi del Club
Le Antologie dei
Concorsi del Club
Tutti i bandi per
data di scadenza
Tutti i risultati
Informazioni e
notizie utili
il Club
degli autori
il Club
dei Poeti
Consigli
editoriali
Editrice
Montedit
Club
news
 
 
 

Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2003
VIII Edizione

Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2003
Clicca qui per il bando completo del concorso
Andamento del concorso:

Antologia – Clicca qui per vedere l’antologia

Premiazione – Si è tenuta a Ferrera Erbognone (PV) il 26 giugno 2004 alle ore 17,30 presso la Biblioteca Comunale di Ferrera Erbognone in via Roma.
Tutti i partecipanti hanno ricevuto una copia della rivista Il Club degli autori con i risultati del concorso.

Risultati

La giuria della ottava edizione del Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti – Città di Ferrera Erbognone 2003, composta da Sergio Biatta (Sindaco del Comune di Ferrera Erbognone), Umberto De Agostino (Presidente della Biblioteca Civica), Michele Faggiano (Ass. alla Cultura), prof. Carlo Pusineri, prof.ssa Chiara Sala Zucca, prof.ssa Maria Santina Sozzani, Don Alberto Fassoli, dopo attenta valutazione delle opere pervenute ha decretato di premiare le seguenti poesie:


  • Opera 1^ classificata “La rotta degli aquiloni” di Claudio Bellini, Valenza (AL). Vince Targa del Comune di Ferrera Erbognone – Pubblicazione di un libro di 32 pagine di cui gli verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it


  • Opera 2^ classificata “Solitudine” di Gabriella Cantoni Bravi, Gardone Riviera (BS). Vince Targa del Comune di Ferrera Erbognone – Pubblicazione di un quaderno di 32 pagine di cui gli verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it


  • Opera 3^ classificata “Africa” di Sara Capizzi, Cesano Maderno (MI). Vince medaglia del Comune di Ferrera Erbognone – Pubblicazione di un quaderno di 16 pagine di cui gli verranno assegnate 100 copie gratuite – Attestato – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it


Vincono Attestato di merito – Pubblicazione del testo premiato sulla rivista Il Club degli autori – Pubblicazione su Internet Club.it – 50 copie in omaggio in caso di pubblicazione di un proprio libro con l’editrice Montedit, i seguenti autori:


  • Opera 4^ classificata “Stella che non c‘è più” di Elena Auddino, Polistena (RC).
  • Opera 5^ classificata “Un uomo” di Massimo Di Caro, Savona.
  • Opera 6^ classificata “Prima che il sole sorga” di Giuseppe Bertola, Torino.
  • Opera 7^ classificata “Oltre il ponte rosso” di Francesco Cacciotto, Messina.
  • Opera 8^ classificata “Senza parole” di Rosanna Spina, Venturina (LI).
  • Opera 9^ classificata “Esilio” di Elena Besostri, Sommo (PV).
  • Opera 10^ classificato “Ho passato la mia vita…” di Sergio Barbieri, Voghera (PV).


Opere segnalate dalla Giuria con Attestato di merito:


  • Alessandro Bacci, Tavarnelle Val di Pesa (FI) “Il silenzio delle ombre”
  • Paola Bavera, Vigevano (PV) “ Eclissi”
  • Pompeo De Bernardi, Terranuova Bracciolini (AR) “ Siamo noi! Gli umani!”
  • Giuseppe Gambini, Garbagnate Milanese (MI) “Ho visto…”
  • Simone Grandi, Mordano (BO) “Inverno”
  • Giovanni Scilio, Scicli (RG) “A mia madre”
  • Maria Antonia Jannantuoni, Napoli “Addio”
  • Angelo Jonas Imperiale, L’Aquila “Lampi di vita”
  • Maurizio D’Armi, L’Aquila “Poesia”
  • Maria Gabriella Meloni, Morena (RO) “Precarietà”

La premiazione si è tenuta a Ferrera Erbognone (PV) il 26 giugno 2004 alle ore 17,30 presso la Biblioteca Comunale di Ferrera Erbognone in via Roma.


Opere vincitrici

Claudio Bellini

1° classificato

La rotta degli aquiloni

Scoprirai che vivere
a volte è più crudele di morire,
tu che hai ripreso la vita per i capelli
il giorno dopo che sei sbocciato.

Capirai che il tempo è il nostro eterno padrone
e spesso quello che ci regala
è soltanto un canto di cicale
che si spegne con l’estate.

Scoprirai quanto sia importante
una parola detta con l’anima appoggiata sul cuore,
potranno anche deriderti, ma tu non t’inchinare.

Avrai attimi da incorniciare al muro
e giorni da cancellare nel vento,
ma non scacciare mai la speranza,
lei è sempre più forte del nostro umano tormento.

Ti insegnerò ad amare sempre
anche oltre le apparenze,
ad essere giusto anche quando la notte
ti impedirà di sognare.

Ti insegnerò che per essere uomini veri
non basta essere persone,
ma bisogna inventarsi ogni giorno nel cielo
la rotta degli aquiloni.


Gabriella Cantoni Bravi

2° classificata

Solitudine

Solitudine, io ti ho sempre a portata di mano.
Ti tengo e non ti presto. Non ti scopro, né ti svelo
per non dividerti con altri o farti riconoscere da alcuno,
quando sei nella mia vita.
Io voglio che tu resti solo mia perché mi servi per leggere
quel che dentro la mia anima si smuove.
Parlami sempre, non rimanere nodo scuro alla gola.
Sussurrami e fammi trasformare in eco quel che tu mi mandi,
per non restare sola, in solitudine.
Quando te ne vai, lasciami luce, e fai che, per gli altri,
io ritrovi nuovo e più forte amore.


Sara Capizzi

3° classificata

Africa

Mai saprò leggere tutti i tuoi silenzi.
Mai saprò tradurre tutte le parole.
Mai saprò guardare tutte le facce di quel prisma che è il tuo animo…
Quell’istinto che ci corteggia… ma…
lacrime all’unisono escono dagli occhi diversi di ogni colore,
dalla pelle di tutti i colori.

Oh terra che ogni giorno ci mandi segnali di paura…
Come un innocente animale in gabbia, non ti rassegni…

Eppure la lingua che parli è per tutti,
tanti ritmi un solo tono, un unico grido di gioia,
un lungo tam-tam di dolore…

Oh africa, piove sangue a volte,
nel fiume rosso della tua gente…
Tra i bambini che giocano allo stesso modo
Come in ogni altra parte del mondo.

Forse noi abbiamo dimenticato l’importanza del pane.
Forse a te hanno rubato la verità.


Elena Auddino

4° classificata

Stella che non c‘è più

Eppure,
vi erano miliardi di stelle in cielo,
a splendere come diamanti
in uno scrigno di velluto blu,
a rischiarare la notte,
a riverire l’alba,
a vegliare nel silenzio del Creato.
Eppure,
miliardi di stelle vi erano in cielo,
ad indicare la strada al viandante,
a dar cuore ai disperati,
a palpitare nell’immensità.
Perché, allora, Signore,
hai preso la mia Stella?
il mio diamante più prezioso?
Non spunta più l’alba per me,
Signore, e sono sempre al buio.
Nessuna luce rischiara la mia notte,
e non trovo più la strada.
Hai preso e il mio cuore, Signore,
e veglio in silenzio nel Creato.
Eppure,
vi erano miliardi di stelle in cielo…
Non ho più forza.
Comprendimi, Signore!


Massimo Di Caro

5° classificato

Un uomo

Siede curvo nel buio di una stanza
accarezzando le rughe di un viso
solcato ancora da un vago sorriso.
Siede in braccio al futuro, il quale avanza
ormai solo nel nome del passato,
gli affievolisce piano il respiro
e come in un torbido raggiro
si va riprendendo ciò che gli ha dato.
Siede ora, è stanco di speculare,
non ha più un frammento su cui imbastire
la verità sopra ogni altro dire
e non rimane niente da affermare,
niente che non sia già stato negato,
a un uomo vissuto per il passato.


Giuseppe Bertola

6° classificato

Prima che il sole sorga

Vorrei porre sulla mia barca
le nubi della sera
ed i colori del mare
quando trascolora
ed accarezza con quieta voce
la riva silenziosa.
Sulla mia barca vorrei portareil carico prezioso
lontano, dove nessuno sa.


Francesco Cacciotto

7° classificato

Oltre il ponte rosso

“...e quando tutto finirà, promettimi: oltre le colline c‘è un ponte rosso
nella casa accanto un’anziana donna che aspetta,
abbracciala per me: è mia madre.”

Tutto svanì quando le sue braccia si staccarono dal mio collo
quando spossato e sfinito, mi sentii risucchiato
nel vortice della disperazione.
Non morire soldato! Stringiti a me.
Accompagnami nei tuoi pensieri e… perdonami.

Funghi di fumo acre e voci nel vento,
funghi di fumo che attanagliano il cuore,
catturano l’aria, la luce e ancora
voci nel vento di vergini canti di sirene che svaniscono
dentro gli attimi del tempo
che, inesorabile, scandisce l’ora dell’immortale anima.

Confessami Signore
leggi nel mio cuore e cancellami il peccato
scaccia via da me questa vita matrigna
confessami ora che i suoi occhi mi perdonano
ora che l’amore travolge l’odio.
Non morire soldato! No… non morire.
Io ti condurrò al ponte rosso, lo attraverserai
e potrai riabbracciare tua madre.


Rosanna Spina

8° class.

Senza parole

Vorrei sollevare i lembi delle cose
adagiate in un composto
e magico riposo,
come una bambina curiosa
che in punta di piedi,
col collo allungato,
cerca di scoprire i segreti della luna.
E come quella bambina,
provare fortemente lo stupore
per un paesaggio incantato;
ma non poter quell’incanto donare
in innocenti confessioni,
in mistiche descrizioni trasognate:
perché i visi che scorgo tutt’intorno,
sono maschere sature di noia;
e gli occhi ai quali chiedo tanto,
forse non sapranno mai ascoltare.


Elena Besostri

9° classificato

Esilio

Diverso da chi rincorre la vita
in paesi lontani
non saluti,
non chiedi,
non dici Ciao bella!
Seduto vicino alla tua umile mercanzia
resti in silenzio
fermo, immobile, pietrificato
dal freddo dell’inverno che porta la neve.

L’hai mai vista nel tuo paese?

Troppa fretta guida chi ti sfila davanti
senza chiederti
Chi sei?
Da dove vieni?
Perché sei qui?
Il Natale dei regali si avvicina
e tu resti seduto ad aspettare
con lo sguardo rivolto verso la luce
del grande magazzino.

Che dispiacere profondo
incapace di esprimersi, di avvicinarti!
So solo guardarti
anch’io, come te, senza emettere parole.

Vado via.

La televisione mostra la bella Marta
le sue case nel deserto,
i suoi gioielli, aquile dagli occhi di diamante.
Le gioie di Marta, la nomade.


Sergio Barbieri

10° classificato

Ho passato la mia vita
ad ascoltare le voci della strada.
Le radio con le canzonette
giulive – i mille rumori calmi
del lavatoio – i rubinetti dei vecchi cortili
che sgocciolavano – il gesso che strideva
sui muri
delle consunte case di allora
e c’era una mano infantile
che disegnava aquiloni
su intonaci grigi
lasciando una scia di folate di vento

fatta solo di tempo

che si lasciava portare via
lontano.

E nel ricordo del silenzio di un sole stanco

ci sembrerà

di aver tradito

le nostre voci amiche
di allora e sempre.


Ottobre 2002


L'Albo d'Oro:
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2017 XXII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2016 XXI Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2015 XX Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2014 XIX Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2013 XVIII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2012 XVII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2011 XVI Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2010 XV Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2009 XIV Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2008 XIII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2007 XII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2006 XI Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2005 X Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2004 IX Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2003 VIII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2002 VII Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2001 VI Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 2000 V Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 1999 IV Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 1998 III Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 1997 II Edizione
Premio Nazionale di Poesia Ottavio Nipoti - Città di Ferrera Erbognone 1996 I Edizione
 
 
I concorsi del Club . I bandi . I risultati . Per inserire un bando . Home . Archivio . Twitter . Privacy
© Copyright 1992-2017 Associazione Culturale Il Club degli autori - Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153