Il Club degli Autori - Concorsi Letterari - Montedit - Consigli Editoriali - Il Club dei Poeti
Pagine viste dal 1-5-2008: _____
I concorsi del
Club degli autori
I risultati dei
Concorsi del Club
Le Antologie dei
Concorsi del Club
Tutti i bandi per
data di scadenza
Tutti i risultati
Informazioni e
notizie utili
il Club
degli autori
il Club
dei Poeti
Consigli
editoriali
Editrice
Montedit
Club
news
 
 
 

Premio di Poesia Mario Bernardi
II Edizione

Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2019
Clicca qui per il bando completo del concorso
Risultati
Siamo spiacenti ma i risultati di questo concorso non sono ancora disponibili poiché la Giuria non ha ancora ultimato i lavori o l'organizzatore non ce li ha ancora inoltrati. Ti invitiamo a riprovare più avanti, grazie.
Opere vincitrici

SEZ A
Eppure c’è bellezza, in questa morte

Divelte alla radice, le betulle
crollate sulle terre più nebbiose
Rifugi abbandonati, chiese antiche
Morenti rovi, orfani di rose
Risplende altrove, i1 sole – gli scacchi hanno disposto altre
manovre
Tra i ruderi di pietra
impronte ormai sepolte dalla neve
Eppure, c’è bellezza
nei rami secchi addormentati al
suolo,
nel corvo rattrappito
che il fulmine ha stroncato
all’improvviso
La morte, qui, è prevista – Il legno si tramuterà in carbone
La lepre senza nome si consuma La
verità oltrepassa l’illusione
Non è da qui che l’uomo si sgomenti – altrove è la bestemmia
di torri artificiali
e cupole d’amianto
erette sino al cielo più testardo
e abbandonate a sfregio del tramonto – Walter Chiesa

Motivazione
Il componimento si distingue per la grande musicalità che accompagna il
dettato: una rete di rime interne e assonanze avvolge le quattro quartine e
sestina finale secondo il ritmo lento e morbido di una natura avveduta e
compiuta di bellezza. Ottimo equilibrio tra senso, suono e ritmo.

SEZ B

La scaessàgna

Là in do’ le case le olta la schena
a destese de canpi da i oci sbiai
senpre intacolè da
le magate de la bruma
la scaessagna la strangossaa el
sfalto
massa buse e sassi
lì come forete a na polvar mai in
sono
e caredè a ‘l par de veroi
a sbregar na pele mastegà a le
raise
da ‘l salvego de n’erba tegnissa
e maledeta
cìapè da ‘l crussìo,
le scorlaa la testa le sese
strucandose streto a ‘l col
el tabar de le foje
e i fossi i tontonaa a ‘l pensier
de ‘n vivar de fichetón
brusà in na pressia che no lassa
stanpo
ma co’ vegnea le rondene
a sguaratàrse le ale drento le poce
che ‘l tenporal el desligaa da ‘l cel
e le rane le se sentaa in sentòn a i
so oridei
par babarar sensa ‘l baticòr
che ‘l stroo el parecia in l’acoa
fonda
la someaa pirar la scaessagnae
l’era come ‘n gropo
na paura che rumegaa de drento
là in do’ la tera e l’anima
le se cataa a spartirse el mi e el ti
sensa cavarse i oci
po’ la disea … ancò no! ancò l’è
mejo de no,
domàn forsi, ma… forsi domàn,
che ‘l stroo de ancò el mete i
sgrisoloni
e ‘l smorsa i bocoleti de le slusirole
... – Giovanni Benaglio

Motivazione
Il componimento è scandito in due “quadri” collegati fra loro – non solo in
senso fisico ambientale – da una carreggiata che “segna” la campagna. Si
tratta di una forma di narrazione (un poemetto) che si apre sulla stagione
autunno-invernale, quando la natura è in animazione sospesa; ma poi esce
dalle brume con il palpito della primavera. E’ un passaggio – come la vita, del
resto … – dal buio alla luce grazie alla poesia: che è anch’essa via, anzi
viottolo, del nostro riscatto.

Risultati di tutte le edizioni del concorso:
Premio di Poesia Mario Bernardi IV Edizione
Premio di Poesia Mario Bernardi III Edizione
Premio di Poesia Mario Bernardi II Edizione
Premio di Poesia Mario Bernardi I Edizione
 
 
I concorsi del Club . I bandi . I risultati . Per inserire un bando . Home . Archivio . Twitter . Privacy
© Copyright 1992-2018 Associazione Culturale Il Club degli autori - Partita Iva e Codice Fiscale 11888170153